Sono tutte arrivate al traguardo le donne di RUN FOR IOV che hanno partecipato oggi alla maratona di Valencia. L’esperienza del team di runner composto da donne che hanno attraversato l’esperienza di un tumore al seno coglie così un nuovo significativo successo di partecipazione dopo la prima maratona, quella di New York, a cui era stato presente nel 2016.

La maratona ufficiale di 42chilometri è stata affrontata con successo dalle “veterane” (che già erano presenti a New York 2016): Sandra Callegarin, Paola Cavallin, Patrizia Sassaro, Ornella Dandolo, Alessandra Marcante, Sabrina Rizzo, Caroline Sassano, Patrizia Fracasso, Samantha Serpentini (Psiconcologa, IOV) e Chiara Bortolato (anestesista presso lo IOV). La piccola maratona di 10 chilometri è stata invece percorsa dalle “nuove runners”: Alice Zanovello, Iuliana Gherasimescu, Marina Franceschi, Michela Grones, Cinzia Volpato, Valentina Bridi, Paola Zennari e Antonella Lefebvre. Queste ultime hanno affrontato il percorso più breve perché, selezionate nella primavera 2017, hanno iniziato la loro preparazione durante la scorsa estate.

Le “runners dello IOV” erano partite il 17 novembre da Padova alla volta di Milano Malpensa, e da qui per Valencia, dove stamane hanno preso il via all’interno di una delle maratone più importanti del calendario podistico mondiale, in compagnia dei loro preparatori sportivi.

Nato su iniziativa di Sandra Callegarin, una paziente dell’Istituto Oncologico Veneto di Padova, il progetto RUN FOR IOV (gestito attraverso la OnLus RYLA- Run for Your Life Again) conferma così che la stretta collaborazione tra pazienti, medici, operatori e specialisti dello sport e della nutrizione può essere una formula ricca di positività per affrontare il periodo del “dopo-cura” di chi ha combattuto personalmente la battaglia alla neoplasia.

Il Progetto RUN FOR IOV – nato nel 2015 – ha ricevuto il patrocinio dell’Istituto Oncologico Veneto-IRCCS, con la collaborazione dell’UOC di Medicina dello Sport e dell’Esercizio dell’Azienda Ospedaliera di Padova. Sostenitori e partners tecnici del progetto sono il Rotary Club Padova, Banca Patavina, l’Asd Spak4 Padova, Brooks Running, Serenissima Ristorazione, De Bona Motors, 1/6 H Sport e Alì Supermercati.