Il ricovero può essere:

  • urgente: poiché lo IOV non ha un pronto soccorso, il ricovero urgente, prevalentemente in caso di tossicità o complicanze, avviene attraverso i servizi di medicina d’urgenza e i pronto soccorso di zona;
  • programmato: attraverso la proposta del medico specialista dell’unità operativa. Il ricovero programmato può avvenire:
    • in Day Hospital: ricovero o cicli di ricovero, ciascuno di durata inferiore a un giorno, con erogazione di prestazioni di diagnosi e cura;
    • in Day Surgery: prevede l’esecuzione di interventi chirurgici con ricovero di una sola giornata;
    • in Degenza ordinaria (a Padova o Castelfranco Veneto);
    • in Terapia intensiva post operatoria (a Padova o Castelfranco Veneto) al termine degli interventi chirurgici che lo richiedono e sulla base della valutazione del medico anestesista.

Il paziente, al momento del ricovero programmato, deve recarsi direttamente in reparto, portando con sé tutta la documentazione e gli effetti personali necessari.

Certificazione amministrativa di ricovero

Il certificato telematico di ricovero (Inps) deve essere richiesto al personale medico al momento dell’ingresso in reparto. Altri certificati attestanti il ricovero, che non riportano la diagnosi (per il datore di lavoro, assicurazioni, ecc.) vengono rilasciati in reparto con la lettera di dimissione.

Copia della documentazione sanitaria

Una volta concluso il ricovero, è possibile richiedere copia della cartella clinica o di altri documenti sanitari all’Ufficio cartelle cliniche dell’Azienda ospedaliera di Padova, situato nell’atrio del monoblocco. Per informazioni telefonare al numero 049 821 3055 dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 9:30 e dalle 14:00 alle 15:00 o consultare la pagina www.sanita.padova.it/sez,52.

Medicine

I medicinali di cui il paziente necessita durante il ricovero sono prescritti e ordinati dai medici dell’Istituto. Per non interferire con la terapia, i degenti non devono assumere alcun farmaco senza l’autorizzazione dei medici del reparto. Per lo stesso motivo occorre segnalare ai medici eventuali farmaci (compresi fitoterapici, omeopatici e integratori) assunti precedentemente al ricovero.

Denaro e oggetti di valore

Si consiglia di portare denaro sufficiente solo per piccoli acquisti. L’Istituto non risponde del denaro e degli oggetti di valore lasciati incustoditi. Eventuali smarrimenti di oggetti personali devono essere immediatamente segnalati al personale del reparto.

Day Hospital

Il Day Hospital si trova al secondo piano dell’ospedale Busonera ed è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 17. Realizzato secondo il principio dell’umanizzazione degli spazi di cura, è dotato di 17 posti letto e 32 poltrone; 14 posti sono dedicati alla “Stanza in Rosa”. Sono, inoltre, presenti l’ambulatorio del medico di guardia e una zona ristoro che mette a disposizione alcuni alimenti per una fugace colazione o uno spuntino.

Il paziente viene indirizzato al Day Hospital dopo aver effettuato una visita con l’oncologo per la prescrizione della terapia. La visita ha luogo in uno degli ambulatori situati al primo piano. Al termine della visita il medico rilascia una lettera di dimissione nella quale è indicato il numero della prenotazione: il paziente si porterà nella sala d’attesa del Day Hospital, al secondo piano, e verrà chiamato con il numero di prenotazione per entrare nel reparto e iniziare la terapia.

La terapia richiede un tempo che varia da pochi minuti ad alcune ore. Durante l’infusione solitamente non si riscontrano effetti indesiderati; se si verificano sono, di solito, di lieve entità e vengono prontamente trattati.
Non è richiesto un abbigliamento particolare o da notte: si consiglia solo di indossare abiti comodi.
Mentre effettua la terapia, il paziente potrà, se lo desidera, leggere, ascoltare musica e utilizzare dispositivi elettronici collegandosi alla rete wi-fi gratuita dell’Istituto.

Il personale infermieristico presente in sala è sempre a disposizione per dipanare dubbi e avere chiarimenti. Una volta tornato a casa, il paziente può interagire con il personale infermieristico, in particolare per informazioni su eventuali effetti collaterali della terapia, mediante il servizio l’infermiere risponde.

  • Accettazione: tel. 049 821 5919
  • Medico di guardia: tel. 049 821 5631 oppure 320 437 0503 dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 17:00. Per eventuali urgenze fuori da tale orario e nei giorni festivi è necessario rivolgersi al proprio medico curante o al pronto soccorso di zona.
  • Coordinatore infermieristico: dott. Nicola Galtarossa, tel. 049 821 5925

Degenza ordinaria

Ricovero in degenza ordinaria
Reparto di degenzaUnità operative afferenti
e loro direttore
Orari di visitaPer parlare con i medici
Area omogenea degenze
Padova

Ospedale Busonera,
piano 2

Coordinatore infermieristico:
tel. 049 821 2975 (8:00 - 14:00)


Carta di accoglienza
Oncologia 1
Dott.ssa Vittorina Zagonel

Oncologia 2
Prof. PierFranco Conte

Radioterapia
dott. Luigi Corti
Tutti i giorni:
7:00 - 8:00
11:30 - 14:00
17:30 - 20:00
Medici delle Oncologie:
lun - ven | 12:00 - 13:00

medici della Radioterapia:
lun - ven | 12:30 - 13:00
Degenze chirurgiche
Padova

Ospedale Busonera,
piano 3
Chirurgia oncologica
melanomi e sarcomi

Prof. Carlo Riccardo Rossi

Chirurgia senologica
Dott. Fernando Bozza
Tutti i giorni:
7:00 - 8:00
11:30 - 14:00
18:00 - 20:30
Medici della Chirurgia oncologica
melanomi e sarcomi:
lun - ven | 8:30 - 9:00

medici della Chirurgia senologica:
lun - ven | 9:00 - 12:30
Degenze chirurgiche
Castelfranco Veneto

Ospedale San Giacomo,
piano 2
Breast Unit
Dott. Gianfranco Mora

Chirurgia oncologica
dell’esofago e delle vie digestive

Dott. Pierluigi Pilati

Endocrinochirurgia
Dott. Antonio Toniato

Urologia a indirizzo oncologico
Dott. Luca De Zorzi
Tutti i giorni:
7:00 - 8:00
13:00 - 14:00
17:30 - 20:00
Medici della Chirurgia oncologica
dell’esofago e delle vie digestive:
lun - ven | 12:00 - 13:00
Area omogenea degenze
Castelfranco Veneto

Ospedale San Giacomo,
piano 5
Gastroenterologia
Dott. Alberto Fantin

Oncoematologia

Oncologia
Lun - sab:
15:00 - 16:00*
19:00 - 20:00**
dom e festivi:
10:00 - 11:00
15:00 - 16:00
* Oncoematologia:
solo mar, giov, sab

** Solo Gastroenterologia
e Oncoematologia
Medici della Gastroenterologia:
rivolgersi alla segreteria di reparto
lun - ven | 10:30 - 11:00

Si consiglia di non portare in visita i bambini di età inferiore ai 12 anni. Quando si rende necessaria la presenza di un familiare o di una persona da questi delegata in orari non di visita, compresa la notte, l’autorizzazione deve essere richiesta al coordinatore del reparto. In caso di bisogno, il paziente può chiedere al coordinatore di consultare una lista di persone autorizzate a prestare assistenza.

Terapia intensiva Padova

La Terapia intensiva è situata al 3° piano dell’Ospedale Busonera.
Le visite ai degenti sono consentite dalle 14:00 alle 15:00 e dalle 20:30 alle 21:30. Possono accedere non più di due familiari alla volta.
Le informazioni sullo stato di salute del paziente vengono fornite dai medici ai familiari alle 13:30.

Terapia intensiva Castelfranco Veneto

La terapia intensiva è situata al piano zero dell’Ospedale San Giacomo.
Le visite ai degenti sono consentite tutti i giorni dalle 15:00 alle 20:00. Possono accedere non più di due familiari alla volta.
I colloqui con i medici possono avvenire tutti i giorni alle 15:00 e alle 18:00. Il direttore dell’unità operativa è disponibile per colloqui su appuntamento.

Per ulteriori informazioni si consiglia di leggere l’opuscolo informativo per i familiari dei degenti nella Terapia intensiva di Castelfranco Veneto.

Ricovero: cosa portare con sé

Utilizza il seguente elenco (disponibile a piè di pagina anche in formato pdf) per controllare di avere preso con te tutta la documentazione e gli effetti personali necessari per il ricovero programmato, sia esso effettuato in giornata o con pernottamento.

  • Per i pazienti stranieri:
    • documento d’identità, passaporto in corso di validità o documento identificativo equipollente con fotografia; per i pazienti della Comunità europea/EFTA: mod. S2 (ex mod. E 112).
  • Documenti amministrativi:
    • documento d’identità o passaporto in corso di validità;
    • tessera sanitaria TEAM (codice fiscale a barre);
    • eventuali polizze assicurative (solo per i ricoveri privati).
  • Documentazione clinica di cui dispone:
    • precedenti lettere di dimissione;
    • precedenti cartelle cliniche;
    • esami radiologici;
    • altri esami.
  • Farmaci in corso di assunzione con posologia.
  • Effetti personali:
    • pigiama;
    • ciabatte;
    • vestaglia da camera;
    • biancheria intima;
    • prodotti per l’igiene personale;
    • materiale per la cura e la custodia di eventuali protesi.

Per evitare di inciampare e cadere, si consiglia di indossare pantofole chiuse e di allacciare la cintura del pigiama e della vestaglia.

Prodotti per l’igiene personale sono in vendita al bar dell’Ospedale Busonera.

Dimissione

La decisione in merito alla dimissione viene presa dal medico di reparto. Tuttavia il paziente può, sotto la propria personale responsabilità e firmando l’apposito modulo, chiedere di essere dimesso anche contro il parere medico.

Il giorno della dimissione il medico di reparto rilascia al paziente la lettera di dimissione, indirizzata, di norma, al medico di famiglia. La lettera fornisce tutti i recapiti utili e la programmazione delle visite e degli esami futuri.
Il medico rilascia al paziente anche eventuali certificazioni di ricovero richieste per motivi assicurativi, lavorativi o per l’esenzione dalla compartecipazione alla spesa sanitaria. Gli consegna inoltre la documentazione di sua proprietà.

La dimissione può essere:

  • a domicilio, con eventuale attivazione dei protocolli territoriali di dimissione protetta (il personale IOV contatta il distretto sanitario di residenza e il medico di famiglia del paziente affinché gli vengano garantiti idonei servizi di assistenza domiciliare);
  • con trasferimento in altra struttura ospedaliera, per sub acuti o residenziale.

Il servizio di continuità assistenziale è parte integrante del SSN e garantisce la continuità dell’assistenza medica al termine del ricovero. Viene attivato dal medico di reparto per tutelare le esigenze del paziente e della sua famiglia.

Per ulteriori informazioni sulla presa in carico del paziente “fragile” e della sua famiglia clicca qui.

Leggi anche: Assistenza domiciliare – Guida per le famiglie.