15 squadre di rugby in 5 città diverse, migliaia di “baffi” che circolano tra sportivi e pubblico: questi i numeri di MOVEMBER FOR IOV 2019, la campagna di sensibilizzazione, prevenzione e raccolta fondi sul tumore alla prostata, promossa dall’Istituto Oncologico Veneto durante il mese di novembre in collaborazione con i rugbisti di tutto il Veneto, da Treviso a Padova, passando per Vittorio Veneto a Rovigo, arrivando fino a Parma. Un appuntamento imperdibile, che vedrà tra i suoi protagonisti tutte le anime del Rugby veneto, e non solo.

Gli appuntamenti

Quali sono le tappe previste nell’agenda Movember 2019? Eccole: il 9 novembre è la volta di Parma dove l’Istituto Oncologico Veneto sarà partner delle Zebre Rugby, con un contest davvero speciale. In contemporanea, si incontreranno le diverse squadre del Comitato Old Rugby Veneto che, fin dalle prime edizioni, si è schierato a sostegno di Movember 4 IOV, e quest’anno ha messo in campo ben 10 squadre di rugbisti “old” che, in occasione dell’ormai famoso Scampionato, raccoglieranno fondi per la ricerca sul tumore alla prostata sui campi da rugby di Silea (TV), Oderzo (TV) e Favaro (TV). Inoltre, per tutto il mese di novembre, i Grifoni Oderzo Rugby, in collaborazione con il CORV Comitato Old Rugby Veneto, Rugby Pordenone, venderanno direttamente e/o in prevendita le magliette del Movember Team, destinando parte del ricavato al nostro Istituto.
Ancora, l’Istituto Oncologico Veneto sarà ospite delle Zebre il 23 novembre a Parma, dove troverete tanti gadget e le magliette dedicate a Movember, per sostenere la ricerca oncologica. Movember for IOV si concluderà il 30 novembre assieme ai giocatori del Benetton Rugby, che si uniranno a noi per ricordare a tutti l’importanza della prevenzione nella lotta contro il tumore alla prostata.
E non è finita! Anche il minirugby regionale risponde alla campagna di sensibilizzazione sul tumore alla prostata: gli affezionati piccoli rugbisti di Checco l’Ovetto Camposampiero Rugby saranno presenti anche quest’anno per sostenere lo IOV nella ricerca sul tumore della prostata.

Movember: di cosa si tratta

Movember nasce a Melbourne, Australia nel 2003, dalla fusione tra Moustache e November: i baffi che nel mese di novembre i rugbisti si lasciano crescere per richiamare l’attenzione sul tumore della prostata, la neoplasia maggiormente diffusa tra gli uomini. Dal 2014 l’iniziativa viene anche proposta dall’Istituto Oncologico Veneto in collaborazione con il movimento rugbystico regionale e nazionale, con un coinvolgimento sempre maggiore di squadre, atleti, federazioni.