Dopo il furto nessun ritardo negli esami.

Le attività diagnostiche all’interno dell’ambulatorio di endoscopia dello IOV di Castelfranco sono state svolte nella giornata di oggi, 27 dicembre, in assoluta regolarità: lo comunica la Direzione Strategica dell’Istituto che in questi giorni sta seguendo costantemente la situazione che si è creata a seguito del furto con scasso che ha riguardato alcune apparecchiature diagnostiche per videogastroscopia e videocolonscopia.

Nella giornata odierna gli esami previsti presso l’ambulatorio di endoscopia erano 13 di cui 6 colonscopie (5 delle quali di pazienti esterni in appuntamento, 1 di un paziente ricoverato- interno) e 7 gastroscopie (4 delle quali di pazienti esterni in appuntamento, 2 di pazienti interni ed 1 urgente richiesta dal Pronto soccorso).

La Direzione Strategica dello IOV-IRCCS conferma così che l’attività dei dipendenti ed operatori dell’Istituto presso la sede di Castelfranco sta procedendo intensamente e senza interruzioni garantendo ai pazienti la continuità dell’assistenza grazie alle apparecchiature sostitutive.

Professionalità, strumentazioni diagnostiche e buona organizzazione sono quindi le prime armi messe in campo dall’Istituto Oncologico Veneto – IRCCS affinché l’attività criminosa messa in atto nei giorni scorsi non ricada negativamente sui cittadini.