Contatti

Mission

Per dare attenzione e sostegno ai pazienti con tumori ereditari e alle persone con un rischio elevato di svilupparli, lo IOV ha creato l’unità Tumori ereditari e endocrinologia oncologica.

Si stima che tra il 5 e il 10 per cento degli individui colpiti da tumore abbia contratto la malattia per cause eredo-familiari. Per alcuni tipi di cancro (mammella, colon, stomaco, rene, melanoma, tiroide, paratiroidi, surrene e pancreas) sono stati identificati geni la cui alterazione può predisporre allo sviluppo del tumore; per altri tipi di tumore sono in corso molti studi.

Individuare e curare i tumori con origine familiare è una sfida che richiede risorse e competenze particolari. L’unità Tumori ereditari e endocrinologia oncologica segue il paziente passo dopo passo, dalla consulenza genetica oncologica all’eventuale analisi del DNA, fino alla messa in atto di procedure diagnostiche, preventive e terapeutiche personalizzate.

L’unità ha attivato i seguenti team:

  • neoplasie endocrine ereditarie;
  • neoplasie eredo-familiari della mammella e dell’ovaio;
  • neoplasie eredo-familiari del colon retto;

Ai pazienti affetti da tumori eredo-familiari e alle persone con sospetta predisposizione familiare allo sviluppo di tumori è offerta una consulenza genetica oncologica effettuata da un genetista affiancato da un oncologo o da un esperto specialista della patologia in esame.

Chi si sottopone alla consulenza viene invitato a fornire dati sulla propria famiglia e malattia. Sulla base di queste informazioni il genetista valuta se sia necessario eseguire un test genetico. La decisione di sottoporsi al test o rifiutarlo dev’essere compiuta in maniera autonoma e consapevole, e comunque solo dopo aver firmato l’apposito consenso. Per aiutare nella scelta, i medici dell’unità per i Tumori ereditari e endocrinologia oncologica forniscono tutte le informazioni disponibili:

  • sulla malattia e/o sul rischio di svilupparla
  • sul test genetico e i suoi limiti
  • sul rischio di malattia in base al risultato del test
  • sulle possibilità preventive e/o terapeutiche disponibili

Dimostrare che la predisposizione allo sviluppo di un tumore è ereditaria dà un grande vantaggio nel saper prevedere l’evoluzione della malattia nel soggetto che ne è affetto e nell’azzerare o ridurre il rischio di tumore nei parenti predisposti, stabilendo per questi ultimi il programma di sorveglianza più appropriato.

I tumori ereditari

Nel seguente video, il prof. Giuseppe Opocher, medico endocrinologo e Direttore scientifico dello IOV, parla dei tumori ereditari, della consulenza genetica oncologica e della sorveglianza dei pazienti a rischio.

Clicca qui per accedere agli altri video della serie IOVinforma e agli altri strumenti di patient education.

Responsabile della struttura

Dott.ssa Stefania Zovato

Leggi tutto