Contatti

Mission

L’unità di Terapia del dolore cure palliative offre le seguenti prestazioni:

  • visita medica finalizzata alla comprensione dei meccanismi che provocano il dolore, attraverso la descrizione che il paziente fornisce dei propri disturbi, l’esame fisico e la visione degli accertamenti già eseguiti;
  • visite in ambulatorio multidisciplinare di osteoncologia;
  • visite in ambulatorio multidisciplinare di cure simultanee;
  • indicazioni degli accertamenti e delle terapie più opportune (farmacologiche, fisiche, infiltrative, chirurgiche, ecc.);
  • prescrizione di farmaci analgesici e altre terapie specialistiche.
  • se opportuno, attivazione dei protocolli territoriali di dimissione protetta, contattando il distretto sanitario di residenza e il medico di famiglia del paziente ricoverato allo IOV affinché gli vengano garantiti idonei servizi di assistenza domiciliare.

L’attività ambulatoriale si svolge sia all’Ospedale Busonera sia nell’Edificio Radioterapia, con i seguenti orari:

lunedì e giovedì dalle 8.30 alle 14.00 e dalle 14.30 alle 16.00
martedì e venerdì dalle 10.00 alle 14.00 e dalle 14.30 alle 16.00
mercoledì dalle 10.00 alle 14.00

Esigenze particolari possono trovare soluzione tramite contatto telefonico diretto da parte del medico proponente.

Da non dimenticare

Si raccomanda, in occasione di ogni visita, di portare la nuova documentazione in possesso del paziente e relativa a:

  • ricoveri ospedalieri
  • visite specialistiche
  • esami e radiografie
  • medicine che vengono assunte a casa

Per problemi in corso di trattamento telefonare al numero 366 5653141 dalle 13.00 alle 15.00.

All’interno dell’unità di Terapia del dolore e cure palliative opera un’infermiera che ha il compito di segnalare l’opportunità della presa in carico del paziente “fragile” e della sua famiglia, al fine di garantire la continuità assistenziale tra ospedale e territorio, secondo i bisogni individuati. L’infermiera provvede, su valutazione del medico di reparto o del gruppo multidisciplinare:

  • alla valutazione multidimensionale del paziente, volta a identificare e descrivere la natura e l’entità dei problemi di salute di ordine fisico, psichico e funzionale;
  • all’interazione con i familiari;
  • alla pianificazione degli interventi, favorendo il percorso clinico assistenziale integrato dei professionisti che partecipano alla gestione del malato;
  • a interagire con le cure primarie del territorio di competenza.

Tale valutazione viene effettuata grazie l’utilizzo di scale e strumenti validati, presenti nel sistema informatizzato dell’Istituto, che consentono di:

  • suggerire un piano di intervento sociosanitario coordinato e mirato al singolo individuo;
  • facilitare la comunicazione tra le diverse figure professionali (ospedale e territorio);
  • migliorare l’organizzazione e la gestione dei singoli servizi della rete locale;
  • contribuire alla programmazione della rete dei servizi sia a livello regionale sia locale (ULSS o distretto, con coinvolgimento della Centrale operativa territoriale).

Cure simultanee e cure palliative

Il dolore provocato dalla presenza di neoplasie ha caratteristiche che variano a seconda del tipo di tumore, della sede e dello stato di evoluzione e può essere provocato anche dalle terapie antitumorali effettuate. Caratteristica tipica è quella di variare nel tempo, sicché il trattamento antidolorifico deve essere aggiornato spesso. Per questi motivi, i sanitari dell’unità di Terapia del dolore e cure palliative seguono costantemente i pazienti durante l’evoluzione della malattia, con un approccio multidisciplinare che include oncologi, nutrizionisti e psiconcologi e in stretta collaborazione con i medici di medicina generale e il personale del territorio.

L’attività dell’unità, in particolare, è volta a soddisfare i bisogni clinici dei malati in fase metastatica, sia in corso di terapie antitumorali, con risultati quali la sopravvivenza e la qualità di vita (attività multidisciplinare di cure simultanee), sia nella fase terminale, con effetti sulla qualità di vita (cure palliative).

  • Le cure simultanee sono le cure attuate quando la malattia è inguaribile, in fase metastatica ma non ancora terminale, per la presa in carico del malato e della sua famiglia, in una fase in cui sono contestualmente praticate anche terapie antitumorali finalizzate al controllo della malattia. Gli esiti attesi sono la sopravvivenza e la qualità della vita.
  • Le cure palliative consistono nell’applicazione di un insieme coordinato e integrato di approcci non esclusivamente sanitari, quindi anche socio-assistenziali, solidaristici e amicali, rivolti alle persone affette da malattie inguaribili a rapida evoluzione. Le cure palliative hanno lo scopo di lenire la sofferenza intesa non solo come dolore ma come l’insieme dei disturbi fisici, psicologici, sociali e spirituali che possono affliggere i pazienti in fase molto avanzata di malattia. Le cure palliative mirano a migliorare la qualità della vita di questi malati, pur senza intervenire sulla malattia di base, di per sé ormai giunta ad uno stadio in cui la guarigione non è più possibile.

Poiché l’approccio alla persona inguaribile necessita di specifici supporti parentali, amicali, solidaristici e spirituali, resi possibili solo nell’ambito di un intervento “ad elevata umanizzazione”, le cure palliative hanno contribuito a determinare lo spostamento dell’area principale di intervento sanitario e socio-assistenziale dall’ospedale al domicilio della persona malata oppure all’hospice, qualora la persona in fase avanzata e terminale di malattia non possa, per motivi sanitari o socio-economico-familiari, essere assistita a casa propria.

Direttore

Dott. Leonardo Trentin

Sono specialista in Anestesia e Rianimazione ed in Fisiopatologia e Terapia del Dolore. Ho svolto attività come anestesista e rianimatore dal 1984 al 1987 e successivamente mi sono dedicato allaTerapia del Dolore a tempo pieno nell'ambito del Servizio Autonomo di Terapia del Dolore (poi denominata UOC Terapia del Dolore e Cure Palliative) dell'Ospedale di Vicenza[.....] Leggi tutto

Staff

Attività Scientifica

L’U.O. è impegnata sia a supporto dell’attività di ricerca delle altre UO dell’Istituto nella valutazione dei sintomi e della qualità di vita, sia nell’attività riguardante l’epidemiologia, la prevalenza del dolore oncologico ed il trattamento dello stesso, l’organizzazione di un programma assistenziale olistico al malato oncologico nel rispetto della continuità assistenziale.

Trials

Studio GREAT – Good response with appropriate treatment
Studio IRST – nel tumore del pancreas e dello stomaco
Studio IRST – nel tumore delle vie biliari e del fegato

Dove siamo

Via Gattamelata 64 – 35128 Padova

Ospedale Busonera
Piano rialzato