Contatti

Mission

L’unità di Chirurgia oncologica è riconosciuta dalla Regione Veneto come centro di riferimento regionale per il melanoma e i sarcomi delle parti molli. Sui tumori cutanei, sui sarcomi delle parti molli e sui tumori primitivi e secondari (carcinosi) del peritoneo, l’unità svolge attività di prevenzione, cura e ricerca, integrando competenze di diversa estrazione in un’unica struttura dedicata alla cura e alla ricerca traslazionale.

L’attività chirurgica viene svolta sia in regime di ricovero ordinario che di day-surgery e prevede l’applicazione di numerose tecniche mini-invasive. I casi complessi vengono discussi e valutati nel corso di apposite riunioni multidisciplinari organizzate per patologia (melanoma cutaneo, sarcoma delle parti molli, tumori peritoneali e del colon-retto) alle quali partecipano anche oncologi medici, radiologi, medici nucleari, radioterapisti, anatomopatologi e altri specialisti, per la scelta dell’iter diagnostico-terapeutico migliore.

L’unità gestisce molteplici protocolli convenzionali e di sperimentazione clinica per fornire ai pazienti cure innovative.

La Chirurgia oncologica fa parte della rete europea di eccellenza CONTICANET (CONnective TIssue CAncer NETwork) per lo studio e la ricerca sui sarcomi. Fa inoltre parte dell’Organizzazione Europea per la ricerca ed il trattamento dei tumori (EORTC).

Il modello organizzativo

L’unità di Chirurgia oncologica rappresenta un modello organizzativo innovativo in quanto al suo interno operano chirurghi provenienti dai dipartimenti universitari e in possesso della più ampia esperienza professionale e scientifica nei vari ambiti della chirurgia oncologica. L’equipe chirurgica varia a seconda della localizzazione e del tipo di neoplasia; in tal modo è possibile raggiungere i più elevati standard di accuratezza nel trattamento di ogni patologia.

La preparazione dei pazienti all’intervento avviene prevalentemente nella fase di pre-ospedalizzazione in modo tale da ridurre al minimo la degenza pre-operatoria. Presso questa struttura è attivo il day surgery oncologico che provvede:

  • al posizionamento dei sistemi di accesso vascolare per chemioterapia;
  • al trattamento delle lesioni neoplastiche superficiali;
  • all’applicazione delle procedure di chirurgia proctologica;
  • all’applicazione dell’elettrochemioterapia.

Direttore

Prof. Carlo Riccardo Rossi

Sono nato a Rosolina (RO), il 05 marzo 1950, mi sono laureato in Medicina e Chirurgia all'Università di Padova nel 1975 dove, successivamente, mi sono specializzato in Chirurgia Generale e Oncologia. Sono professore ordinario di Chirurgia Generale presso il Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Oncologiche e Gastroenterologiche dell'Università di Padova; dal 2015 dirigo l'Unità Operativa Complessa[.....] Leggi tutto

Attività Scientifica

La Chirurgia oncologica collabora ed è promotrice di diversi programmi di ricerca clinica in abito nazionale ed europeo.

Relativamente al melanoma partecipa a una serie di studi e linee di ricerca coordinate dall’IMI (Italian Melanoma Intergroup) fra i quali il registro italiano sul Melanoma (CNMR), standardizzazione e qualità della chirurgia, fattori prognostici predittivi, svuotamento inguinale video-assistito.

Per i sarcomi retroperitoneali è centro partecipante in due studi clinici, uno sulla chemioterapia neo-adiuvante dei sarcomi (Italian Sarcoma Group) e un secondo promosso dall’EORTC sarcoma sul trattamento radioterapico neo-adiuvante dei sarcomi retroperitoneali.

Per la carcinosi è centro coordinatore di uno studio nazionale di confronto fra chemioterapia sistemica versus chirurgia citoriduttiva nelle carcinosi colorettali.

In ambito internazionale più ampio la chirurgia oncologica collabora a studi con il Melanoma Institute Australia (Eagle-trial, studio randomizzato multicentrico sugli svuotamenti inguinali) e con l’MD Anderson Cancer Center di Houston (USA) per il progetto “Integrated prognostic modeling in melanoma”.