Il team RUN FOR IOV ce l’ha fatta: tutte le sedici runners della squadra formata da pazienti guarite dal cancro al seno (dodici donne) e quattro loro oncologhe (dottoresse dell’Istituto Oncologico Veneto) hanno partecipato alla Maratona di New York riuscendo tutte a portare a termine i 42 chilometri della gara più famosa del mondo. “Vincere il cancro è stata la nostra prima vittoria: fare questa maratona, al confronto è stato un vero divertimento da vivere tutte unite”, hanno dichiarato ritrovandosi sotto il traguardo di Central Park, entusiaste, stanche e felici per l’avventura portata a termine per le strade della metropoli nord-americana.
I nomi delle runners sono: Alessandra, 34 anni; Sabrina 44 anni; Patrizia 43 anni; Alberta 49 anni; Susanna, 30 anni; Martina, 38 anni; Paola, 63 anni; Ornella, 53 anni; Daniela 50 anni; Caroline, 49 anni; Donatella, 53 anni; Sandra, 47 anni (fondatrice della Onlus RYLA, Run for Your Life Again). Con loro sono partite anche quattro specialisti dello IOV (clinici che hanno seguito da vicino le donne durante e dopo il periodo di cura) e che hanno partecipato alla maratona newyorkese: Silvia Michieletto e Tania Saibene (chirurghi oncologi della Breast Unit dello IOV); Stefania Zovato (endocrinologa U.O. Tumori Ereditari-IOV); Samantha Serpentini (psiconcologa, IOV).

Ovviamente ognuno delle sedici componenti del team ha raggiunto il traguardo con tempi differenti: le dottoresse Tania Saibene (pettorale 68916) e Silvia Michieletto (pettorale 68825) hanno completato la maratona in 4’57’33”, mentre Sabrina (pettorale 68955) una delle pazienti, ci ha impiegato 4°58’15’, Sandra (paziente e promotrice di RYLA) ha corso in 5°15’46 ed Alessandra (anche lei paziente) ha tagliato il traguardo in 5°37’40”.

Le componenti di RUN FOR IOV erano partite con la wave delle ore 11 ora locale.

ny1