I volontari ricoprono un ruolo fondamentale all’interno dello IOV, contribuendo, con il loro prezioso aiuto e sostegno ai pazienti e ai loro familiari, al processo di umanizzazione delle cure, obiettivo perseguito da tutto lo staff dell’Istituto.

Le associazioni che collaborano con noi sono:

CEAV – Cancro E Assistenza Volontaria

L’associazione svolge a Padova dal 1989 un’attività organizzata di assistenza personale e gratuita a favore del malato oncologico e dei suoi familiari.
I volontari CEAV sono vicin al malato offrendo compagnia e ascolto, aiutandolo a sconfiggere la solitudine, assistendolo nei contatti con parenti e amici, nelle piccole commissioni, nel disbrigo delle pratiche burocratiche, nei rapporti col medico di famiglia e con gli operatori socio-sanitari. CEAV dedica particolare attenzione al malato oncologico anziano, spesso solo o lontano dai figli, prendendosene cura e segnalando situazioni di disagio socio-economico .
All’interno dello IOV, CEAV offre la sua assistenza negli ambulatori e nel reparto dell’Unità Operativa di Radioterapia e Medicina Nucleare, con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle h 7.30 alle 12.00 e dalle h 15.30 alle 18.00. I volontari sono disponibili per soddisfare le necessità dei pazienti durante il periodo di ricovero (compagnia, piccole commissioni, supporto ore pasti). Eventuali richieste particolari possono essere segnalate alla segreteria dell’associazione, a disposizione anche per l’avvio dell’assistenza domiciliare non professionale e per la gestione di problematiche burocratico-amministrative (modalità di accesso ai servizi sociali, richiesta di presidi quali letti o carrozzine, riconoscimento invalidità).

Per informazioni:
Tel. e fax: 049776860 (lunedì – venerdì dalle h 16.00 alle h 18.00)
ceav.padova@gmail.com

AVO – Associazione Volontari Ospedalieri

L’AVO è attiva a Padova dal 1981 con circa 400 volontari che prestano un servizio gratuito, qualificato e organizzato in tutti gli ospedali cittadini: Azienda ospedaliera, ULSS 6, Istituto Oncologico Veneto (IOV), Struttura Intermedia della Mandria, Centro Servizi e Centro diurno di Palazzo Bolis dell’IRA.
Il volontario AVO assicura un intervento amichevole a sostegno dei malati e delle loro famiglie, per coglierne i bisogni, comprenderne la solitudine e condividerne le esperienze.
La presenza del volontario AVO nei reparti dello IOV rappresenta un aiuto per i pazienti e per i familiari nell’affrontare i momenti di sofferenza, disagio e solitudine.
I volontari AVO sono presenti in Accoglienza, all’ingresso dell’Istituto, e presso il reparto di Endoscopia Digestiva al piano rialzato, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00; negli ambulatori di Oncologia Medica 1 e 2 del primo piano e presso il Punto Prelievi, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00; nel Day Hospital oncologico del secondo piano, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00; nel reparto di Chirurgia Oncologica al terzo piano martedì, mercoledì e giovedì dalle 15.00 alle 16.30.
L’AVO è promotrice dal 2009 dell’iniziativa “Non smettere di piacerti”, mirata a supportare le pazienti che affrontano il problema della caduta dei capelli in seguito a chemioterapia. In collaborazione con l’UOS di Psiconcologia dello IOV, offre alle pazienti che ne fanno richiesta un servizio gratuito di prestito parrucche. Una volta al mese un acconciatore mette a disposizione le sue competenze per consigliare la parrucca più adatta.
IOV e AVO propongono anche un servizio di make-up gratuito con prodotti di cosmesi totalmente naturali per le pazienti in chemioterpia, ponendo particolare attenzione ai cosmetici utilizzati per evitare l’insorgere di reazioni allergiche ed intolleranze. Riprendendo l’iniziativa di alcune artiste canadesi dell’hennè (Henna Heals), AVO offre inoltre alle pazienti la possibilità di eseguire il tatuaggio all’Hennè temporaneo sul capo.

Per informazioni:
rivolgersi ai volontari presenti nel punto accoglienza situato al piano terra dello IOV, dal lunedì al venerdì, dalle h 9.00 alle h 12.00.
avo@sanita.padova.it
049-8215670

AIMaC – Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti e amici

L’AIMaC è un’organizzazione costituita da malati, docenti universitari, ricercatori, medici, psicologi, psicoterapeuti, imprenditori e giornalisti, impegnata in prima linea nel riconoscimento dei diritti del malato. Scopo dell’associazione è offrire informazioni sui tumori e sulle terapie al malato e ai suoi cari, assicurandogli al tempo stesso un sostegno psicologico e promuovendo iniziative per la diffusione capillare delle informazioni sul cancro.
AIMaC opera attraverso:

Associazione PICCOLI PUNTI

Piccoli Punti Onlus è un’associazione senza fini di lucro, che persegue fin dalla sua nascita nel 2006 finalità di solidarietà sociale e socio-sanitaria per il sostegno della ricerca scientifica sul melanoma e la sensibilizzazione riguardo alla sua prevenzione e diagnosi precoce.
L’associazione è nata dall’esigenza da parte di un gruppo di cittadini privati che hanno scelto di impegnarsi per sostenere strutture sanitarie pubbliche nel garantire elevati standard di assistenza sanitaria.
Obiettivo principale dell’Associazione Piccoli Punti è educare la popolazione sui fattori di rischio del melanoma, promuovere la cultura della prevenzione e raccogliere fondi per sostenere la ricerca scientifica in modo da trovare sistemi di cura sempre più efficaci.
Grazie ai suoi volontari, l’Associazione realizza manifestazioni a carattere divulgativo, campagne educative nelle scuole (primarie e secondarie) ed eventi di sensibilizzazione sul territorio per informare la popolazione sui fattori di rischio del melanoma e sull’importanza di una corretta esposizione al sole.
Nel corso di 10 anni di attività ha contribuito a sostenere alcuni importanti progetti a favore dello IOV: nei primi anni si è impegnata in un’intensa attività di raccolta fondi finalizzata alla realizzazione del Centro Melanoma e successivamente ha contribuito alla realizzazione del progetto Mulecular Map Melanoma Project (MMMP). Nel 2010 ha inoltre avviato il progetto Rete Mela, che coinvolge lo IOV, l’ULSS 6 e l’Azienda Ospedaliera di Padova e il cui obiettivo è la standardizzazione della presa in carico del paziente con lesioni pigmentate della cute e melanoma cutaneo. Il progetto ha finora ottenuto buoni risultati sia in termini di diagnosi precoce che di trattamento. Nel 2015 l’Associazione Piccoli Punti ha finanziato parte di uno studio sull’elettrochemioterapia portato avanti dall’U.O.C. di Chirurgia Oncologica dello IOV: questo progetto ha permesso di migliorare la qualità della vita di 70 persone malate di melanoma e tumore al seno con metastasi cutanee.
Le attività dell’associazione sono realizzate grazie al prezioso contributo di volontari che donano tempo e professionalità per dare un aiuto concreto alla lotta contro il melanoma, partecipando alle manifestazioni di sensibilizzazione, agli eventi sportivi e di raccolta fondi a favore dell’Associazione o aiutando nell’organizzazione delle campagne di prevenzione SunLab for Kids e Provalo sulla tua Pelle.

Per informazioni:
info@piccolipunti.it
Tel. 392-6890936

“Noi e il cancro – Volontà di vivere”

Noi e il cancro – Volontà di vivere è un’associazione nata per volontà di donne operate al seno che opera in ambito socio-sanitario dal 1979, con lo scopo di dare e darsi supporto in un periodo in cui la diagnosi di tumore al seno era ancora interpretata come diagnosi di fine vita. Gli obiettivi perseguiti dall’associazione sono: creare spazi e opportunità per aiutare i malati oncologici a rafforzare le proprie risorse interiori, offrire servizi qualificati per una completa riabilitazione e pieno recupero delle potenzialità del paziente, sostenere tutti i malati di cancro, in particolare le donne affette da tumore al seno, qualora insorgano effetti indesiderati legati alla malattia che limitino i progetti di vita della persona. L’associazione offre assistenza, accoglienza, ascolto e servizi di riabilitazione psico-fisica ai malati oncologici, come incontri di psicoterapia individuale e sedute di linfodrenaggio, ai loro familiari e a tutti coloro che hanno necessità di aiuto. Promuove, inoltre, conferenze, convegni, incontri informativi, corsi di attività fisica coordinati da fisioterapisti qualificati, eventi di sensibilizzazione e incontri educativi nelle scuole, che sottolinenano l’importanza della diagnosi tempestiva ai fini della guarigione. Attraverso il gruppo “Crescere con arte” ha organizzato laboratori teatrali e corsi di scrittura creativa.

Per informazioni:
associazione@volontadivivere.org
Tel. 049-8025069

Servizio civile

Il servizio civile nazionale, progetto “Informacancro”, è realizzato con la partnership di AIMaC ed è aperto a tutti i cittadini italiani o comunitari dai 18 ai 28 anni. Dura un anno e prevede un impiego settimanale di 30 ore. Questo progetto permette ai giovani di acquisire o migliorare la conoscenza e la consapevolezza della dimensione familiare, sociale e sanitaria del cancro, attraverso la creazione di un’adeguata formazione civica, sociale, culturale e professionale.

Consulta i bandi attivi