Il Dipartimento di Scienze radiologiche e fisica medica comprende strutture a forte carattere tecnologico. Strumentazioni evolute e innovative sono utilizzate per la diagnosi e la cura del paziente oncologico. Afferiscono al Dipartimento le unità di Radiologia, Radiologia interventistica in oncologia, Medicina nucleare e imaging molecolare, Senologia diagnostica, Radioterapia e Fisica Sanitaria. Le diverse figure professionali operano in un contesto di stretta interdisciplinarietà per l’ottimizzazione e il miglioramento del percorso diagnostico-assistenziale del paziente. Attività di eccellenza caratterizzano le diverse unità operative.

Nella struttura di Radiologia personale altamente specializzato è dedicato alla diagnosi, stadiazione e follow-up delle malattie neoplastiche. Di eccellenza la radiologia interventistica, dove vengono effettuate procedure diagnostiche cruente (biopsie eco e TC guidate) e procedure terapeutiche intravascolari, quali terapie locoregionali epatiche, ed extravascolari, come ablazioni, drenaggi biliari, veterbroplastiche. In stretta collaborazione con la Medicina nucleare e imaging molecolare e la Fisica sanitaria si effettuano trattamenti di radioembolizzazione per pazienti affetti da epatocarcinoma con microsfere di Y90.

La Medicina nucleare e imaging molecolare, oltre a svolgere attività diagnostica è orientata all’implementazione dell’imaging metabolico sia per una valutazione della risposta alle terapie effettuate, sia per contributo fornito alla stratificazione prognostica dei pazienti oncologici. In un contesto di stretta multidisciplinarietà con le due unità di Oncologia medica e Fisica sanitaria si effettuano trattamenti con Ra223 per la cura del carcinoma prostatico e della mammella oltre a trattamenti personalizzati con I131 per patologie tiroidee.

La Senologia Diagnostica effettua attività di diagnosi, stadiazione e follow-up delle neoplasie mammarie con mammografi ed ecografi digitali e apparecchiatura di risonanza magnetica. Buona parte dell’attività è riservata a procedure interventistiche delle lesioni sia ai fini diagnostici mediante ago-biopsie guidate dall’immagine sia ai fini terapeutici con localizzazioni pre-operatorie o in corso di terapie neo-adiuvanti.

Nella Radioterapia, trattamenti ad alta complessità quali IMRT e VMAT (radioterapia ad intensità modulata statica e ad arco) e IGRT (radioterapia guidata dall’immagine) rappresentano l’attività principale della struttura. Di eccellenza la sezione di Radioterapia pediatrica in cui specialisti operano in un contesto internazionale per ottimizzare l’indice terapeutico dei trattamenti e la sezione dedicata alle terapie radiometaboliche con I131. La Radioterapia è inserita nel programma di facilitazione dei percorsi per i pazienti con neoplasia avanzata, con l’obiettivo di offrire un tempestiva risposta al dolore e ai sintomi correlati alla malattia oncologica.

La Fisica sanitaria opera trasversalmente rispetto alle diverse discipline specialistiche che afferiscono al Dipartimento. Oltre a garantire la sicurezza radiprotezionistica del paziente e del lavoratore ha funzione attiva nella promozione dell’innovazione e sviluppo di metodiche ad alta complessità nelle diverse discipline quali IMRT, VMAT e IGRT in radioterapia e trattamenti di radiometabolica con radiofarmaci innovativi. Di eccellenza l’attività di controllo della dose in radiodiagnostica e lo sviluppo di tecniche complesse per l’erogazione della dose in radioterapia.

Le diverse attività di ricerca del Dipartimento, che rientrano nella mission dello IOV, sono svolte in stretta collaborazione con gli oncologi medici dell’Istituto sia nel settore della diagnosi sia nel settore della terapia e con specialisti di altri enti a livello nazionale e internazionale.

DOTT.SSA MARTA PAIUSCO - coordinatore