È stata presentata oggi dal Lions Club Jappelli di Padova, la 15ª edizione della Caccia al Tesoro, manifestazione annuale tradizionalmente proposta a tutti i cittadini del territorio padovano in cui una parte del ricavato viene devoluto alla ricerca svolta presso lo IOV-IRCCS e all’Hospice Pediatrico di Padova.

Alla presentazione erano presenti il presidente Lions Jappelli, Salvatore Grimaldi, il promotore dell’iniziativa, Alessandro Spada, e Giuseppina Bonavina (Direttore Sanitario dell’Istituto), che ha ricordato l’utilità di questa attività e “l’importanza per lo IOV di avere tanti amici e sostenitori che rendono possibili con il loro contributo iniziative di ricerca sempre più importanti, specifiche e mirate”. Alla Caccia al Tesoro (che si svolgerà il 2 giugno a Piazzola sul Brenta, con partenza dalle ore 9,30) sarà presente Stefania Zovato (Responsabile della Struttura Tumori Ereditari, IOV-IRCCS), visto che la donazione del Lions da anni viene indirizzata proprio alla ricerca nell’ambito dei tumori ereditari.

Negli ultimi due anni la Caccia si è svolta dentro le mura cittadine di Padova, mentre negli anni precedenti l’evento si svolgeva nello splendido panorama dei Colli Euganei. “Negli ultimi due anni fondamentale”, ha detto Spada, “è stata la collaborazione con il gruppo La Vecchia Padova e con il FAI che hanno dato un particolare impulso all’evento. Per la XVa edizione 2019 si è pensato di usufruire della splendida location di Villa Contarini a Piazzola sul Brenta, grazie alla disponibilità concessaci dalla Fondazione G.E.Ghirardi”. La Caccia al Tesoro – hanno sottolineato gli organizzatori – è una manifestazione popolare a carattere benefico e tutto il ricavato è devoluto a favore dello IOV (per il progetto “BRCA prevenzione alla predisposizione genetica dei tumori eredo-familiari della mamella e dell’ovaio”) e dell’Hospice Pediatrico (per il progetto “ Un regalo per te”).